News & Blog

MOSCOT: 5TH GENERATION GLASSES
By febbraio 20, 2021 0 Comment

MOSCOT: 5TH GENERATION GLASSES

Pochi brand nel mondo dell’ottica sono riconoscibili come i Moscot, grazie alle loro forme così familiari e senza tempo, unite ad una cura maniacale per la realizzazione del prodotto finale che ci rende orgogliosi di esserne ambasciatori.

La storia di questa azienda esprime tutti i valori positivi del commercio e dell’industria, assurgendo ad esempio del sogno americano e della volontà di investire con passione in un progetto in cui si crede. Tutti valori che ci hanno spinto ad avvicinarci all’azienda newyorkese nel 2008, data che coincide con la rivoluzione di listino e di design de L’Occhialeria. Un marchio, quindi, che ha segnato l’inizio di una nuova vita per lo shop e rappresenta a tutti gli effetti il nostro ingresso nel mondo dei marchi più ricercati.

Il profondo legame con la propria città e l’identificazione con essa è uno degli elementi di comunione con Moscot, fortissimamente legata a New York e in particolare al lower east side sin dal patriarca: Hyman Moscot.

Da una semplice bancarella in Orchard street, Hyman costruisce un seguito di clienti che in pochi anni lo porta a fondare la prima storica bottega Moscot al 94 di Rovington street. Da lì, altre quattro generazioni di Moscot si sono susseguite nell’espansione del brand, passando per il ritorno ad Orchard street nel 1936, fino all’esplosione al livello globale, che coincide con la presa in carica della posizione di CEO da parte del dottor Harvey Moscot, nel 1986, fino alle recenti affiliazioni del fratello Kenny e del figlio Zack, la quinta generazione della famiglia.

Cinque generazioni che rappresentano non solo una chiara stabilità familiare che si riflette sull’organigramma aziendale, ma si traducono anche nella creazione di occhiali solidi e duraturi, costruiti con materiali ricercati e costruiti a mano, come quelli venduti da Hyman nel 1899, artigianalità che dà vita a forme riconoscibili e senza tempo, con uno spiccato gusto vintage.

Montature spesse e importanti, ma che non stonano su nessun tipo di volto sono il marchio di fabbrica di questo brand, che vede una preferenza di forme tondeggianti, unite a colori scuri o tartarugati, decisi, che sottolineano la volontà di questi occhiali di non essere un semplice accessorio utilitaristico, ma di imporsi come elemento fondamentale di un outfit, grazie anche alla possibilità di montare lenti da sole cosmetiche o bicolori, rendendo ogni montatura un oggetto fatto su misura di chi lo indossa. Rappresentativa di queste scelte estetiche è la linea Originals, nella quale vi sono tra i modelli più famosi del marchio: Zolman, Miltzen, Nebb e soprattutto Lemtosh. Modelli, questi, apprezzati e indossati da artisti, atleti, attori e cantanti, in particolare Johnny Depp con i suoi immancabili e Lemtosh e i Nebb costantemente posati sul naso del grande giornalista e scrittore americano Truman Capote.

Dallo standard estetico degli Originals la collezione primavera 2021 passa ad un design differente, con montature più sottili e forme moderne, con linee dritte e minimale. Modelli come Yontif, Hitsik, Shindig e Momza presentano un insieme di forme e colori essenziale, ispirati, citando direttamente la famiglia Moscot: “…dallo spirito di connessione, la forza di New York City e la resilienza di coloro che chiamano la città casa”.

Moscot è quindi un’azienda che guarda costantemente e con rispetto al proprio passato e lo usa come trampolino per proiettarsi nel futuro dell’ottica, senza mai venir meno agli insegnamenti di un uomo armato solo di un carretto e un sogno.